Giuseppe

Giuseppe

Entusiasta del mondo dell'IT, della tecnologia  e soprattutto di smartphone cinesi. Il mio tempo libero si divide equalmente tra Scienza e Android nella vita virtuale, volontariato e associazionismo per il sociale nella vita reale.

iMECiG C5 è una sigaretta elettronica entry level, un prodotto da acquistare se siete intenzionati a spendere poco per effettuare la transizione verso il mondo delle sigarette elettroniche senza spendere una fortuna, o se volete provare a smettere di fumare.
Dopo due settimane di prova posso riportarvi la mia esperienza completa, focalizzandomi sugli aspetti positivi e negativi di questa iMECiG C5.

Link per l'acquisto

CONFEZIONE

La confezione di vendita è compatta ma elegante, totalmente nera con rifiniture dorate per il logo e il brand. All’interno della confezione c’è tutto ciò di cui avete bisogno per entrare nel mondo dello “svapo”.

C’è infatti il beccuccio, l’atomizzatore/tank e la batteria, che occupa la maggior parte della cigaretta elettronica, capace di erogare una potenza di 30W.

E’ presente anche un manuale di istruzioni, poco chiaro a mio avviso per chi come me non era mai entrato in contatto con una sigaretta elettronica. Mi sono dovuto affidare ad Internet per capire il funzionamento completo. C’è anche una resistenza non rigenerabile di ricambio. L’altra è integrata all’interno dell’atomizzatore. Infine un cavo microUSB per la ricarica della batteria.

Abbiamo ricevuto anche una confezione contenente 5 liquidi per E-cig della stessa ditta. Ci tengo a precisare che i liquidi provati sono,almeno a detta dell’azienda, privi di Nicotina, Monossido di Carbonio o agenti velenosi.

DESIGN E MATERIALI

La iMECiG C5 si presenta con una forma a penna, piuttosto massiccia con uno spessore generoso. Il nostro modello è quello in colorazione Black, ma è disponibile anche in versione hippy sballati anni ’70 colorata stile arcobaleno psichedelico.

Nella parte inferiore abbiamo l’ingresso microUSB per ricaricare la batteria tramite il cavo contenuto nella confezione. Il pulsante posto al centro della sigarette elettronica è dotato di LED, che si colora di rosso o bianco a seconda della carica del dispositivo.

Il suo design modulare consente di staccare velocemente il corpo batteria dalla capsula contenente atomizzatore, resistenza e beccuccio, cosa da poterlo caricare in tutta sicurezza.

IMPRESSIONI E FUNZIONAMENTO

La prima impressione è stata di spaesamento. Nonostante sia un fumatore occasionale non ho mai provato prima d’ora una sigaretta elettronica. Fortunatamente questo modello è molto semplice, ideato appositamente per coloro che vogliono provare i vantaggi (e svantaggi, NdR) di una sigaretta elettronica senza spendere molto e senza addentrarsi nella giungla che è il mondo dello Svapo.

Dopo circa 5 minuti ho capito il funzionamento del tutto e mi sono apprestato a riempire il tank dell’atomizzatore in maniera corretta. Per la cronaca il tank va rovesciato e il liquido va inserito all’interno senza superare il bordo del condotto interno. In questo modo passerà abbastanza aria all’interno dell’atomizzatore per ottenere un’esperienza ottimale.

Ricaricato il tank, montate sopra la batteria, rovesciatelo in posizione normale e lasciatelo così per 5-10 minuti. In questo modo il liquido impregnerà bene il cotone della resistenza.

Il funzionamento una volta ricaricato è semplicissimo. Vi basta tenere premuto il pulsante/LED posto al centro e aspirare dal beccuccio posto in alto. Una funzione di sicurezza blocca la sigaretta elettronica se tenete premuto il pulsante per più di 10 secondi. Questo serve ad evitare che possiate surriscaldare il dispositivo. La resistenza, una volta attivata, riscalda velocemente il liquido che così si trasforma così in gas caldo che può essere inalato.

A nostra disposizione abbiamo 5 liquidi che l’azienda vende privi di nicotina, con vari aromi. Noi ne abbiamo provati 5: Cola, Uva, Mela, Melone e Ciliegia.

In ordine di gradimento personale, se può interessarvi, metterei Cola al primo posto, seguito da Melone, Ciliegia, Mela e infine Uva. Proprio quest’ultimo è quello che è risultato meno congruo con l’aroma naturale, dando una sensazione di “prodotto chimico” più forte degli altri durante l’utilizzo dell’iMECiG C5.

Che sia chiaro, non c’è nulla di naturale in questi liquidi, pertanto sono consapevole del fatto che tutto ciò che ho provato è frutto di processi chimici atti a rendere quel particolare aroma. Però il risultato è stato migliori con gli altri liquidi rispetto a quello ad Uva.

Forse uno degli aspetti più particolari nel mondo dello Svapo è quello legato alla creazione fai-da-te dei liquidi. C’è chi li preferisce con la nicotina in maniera tale da sopperire completamente alle sigarette. C’è chi invece piace provare gusti esotici, che mai avrei pensato di scoprire. Pastiera di Grano e Pizza di maccheroni sono due fragranze che rimarranno indelebilmente impresse nella mia mente. Un po’ come quando scoprii a Colonia in Germania che la pizza “Napoli” aveva delle fette di Ananas su di una Margherita. Un sacrilegio.

BATTERIA

La batteria all’interno dell’iMECiG C5 ha una potenza dichiarata da 30W. Ottima per cominciare, potenze superiori servono infatti ad usi specifici che poco interessano a chi si affaccia verso questo tipo di prodotto. Per quanto riguarda la durata, dipende molto dal vostro uso.

Con il mio uso leggero, mi dura tranquillamente due giorni. Con il passare del tempo è arrivata a rimanere per 3 giorni sulla mia scrivania con l’occasionale momento “svapo” durante le pause lavoro. Un utilizzatore accanito potrebbe utilizzarla per un giorno intero, o forse anche meno, specialmente se ogni volta terrà premuto il pulsante d’azionamento a lungo (dai 5 agli 8 secondi per “tiro”).

CONSIDERAZIONI FINALI

La sigaretta elettronica iMECiG C5 è un ottimo punto di partenza per il mondo dello svapo. Con il suo prezzo concorrenziale e la sua facilità d’utilizzo ( una volta preso confidenza con le sue parti, NdR) la rendono un prodotto facile da consigliare.

Se il vostro utilizzo non è leggero oppure se volete già passare ad un’esperienza d’uso migliore, l’acquisto di un box più avanzato con la possibilità di regolare l’erogazione della potenza della batteria assume molto più senso.

Questo starter kit vi consente di provare l’esperienza della sigaretta elettronica nella sua forma più semplice. Se vi sentirete attirati dalla facilità d’uso, dalla possibilità di poter miscelare i liquidi per vare l’aroma che più vi piace allora potrete pensare di passare ad un investimento più corposo. Per il prezzo a cui viene proposto, la velocità della spedizione e la disponibilità di liquidi aromatizzati privi di nicotina prodotti dallo stesso brand, iMECiG C5 è un acquisto consigliato.

DOVE ACQUISTARE

Link per l'acquisto

Meizu Pro 7 è il prossimo flagship della casa cinese: secondo le ultime indiscrezioni avrà un display E-ink sul retro e MediaTek Helio X30. Sono giorni che si inseguono indiscrezioni sul dispositivo, un probabile segno che il lancio del prodotto è vicino.

Rispetto allo scorso anno, siamo fuori tempo. Meizu Pro 6 fu annunciato ad Aprile: siamo arrivati a Giugno e di Meizu Pro 7 nessuna traccia. Sul web però spuntano sempre più di frequente foto del prossimo top di gamma, di cui possiamo apprezzare il design.

Partiamo dalla novità assoluta, ovvero il display secondario e-Ink. Meizu non è il primo brand che inserisce un display del genere sulla cover posteriore, ma la sua scelta è singolare. YotaPhone/YotaPhone 2 avevano un display che ricopriva l'intera cover, qui occupa solo una piccola porzione sotto la doppia fotocamera. 

Il display secondario mostra tante informazioni: orario, notifiche, appuntamenti, data. A giudicare dall'interfaccia sembra che sarà possibile interagire con esso, ma questa è pura speculazione. Sul retro troviamo anche il doppio sensore fotografico, Flash dual LED dual tone e le bande per antenna WiFi e Radio. 

Nella parte frontale Meizu Pro 7 è dotato del classico tasto mBack, frutto di 10 anni di lavoro e sviluppo. Possiamo usare questo unico tasto per navigare nell'interfaccia, probabilmente la verione 6 della famosa FlyMe. Come detto tempo fa, quest'anno Meizu non produrrà uno smartphone bezelless, riservandosi però di lanciare una "bomba" il prossimo anno, in occasione dell'anniversario della nascita della compagnia.

Meizu Pro 7 sarà equipaggiato con un display AMOLED da 5.7", processore MediaTek Helio X30 e 4GB o 6GB di RAM. Per il resto delle specifiche attendiamo nuove indiscrezioni o conferme definitive.

 

 

 

Elephone S8 si mostra in immagini ufficiali in cui possiamo apprezzare il suo design per intero, con un display da 6" bezelless. Nello specifico possiamo dare uno sguardo al suo design sia nella parte frontale che posteriore dello smartphone.

Secondo le ultime indiscrezioni Elephone S8 avrà un display da 6" bezelless con risoluzione 2K (1080x2048 pixels). Per fare un paragone con lo Xiaomi Mi Max, recensito e detenuto ancora oggi da Andrea, lo schermo ha una densità maggiore. Infatti il Mi Max ha un display da 6.4" con risoluzione 1080x2040.

Oltre al grande schermo, sembra che Elephone S8 avrà anche una grande batteria. Si parla di una capienza di 4000 mAh, più che sufficienti per arrivare a fine giornata. Non sappiamo che processore monterà, né il quantitativo di memoria Ram e storage interno.

L'azienda potrebbe inoltre produrre più varianti di Elephone S8, come successo per Elephone S7. L'S7 era uno smartphone che si ispirava chiaramente al Galaxy S7 Edge, come si evince dalla nostra recensione completa. Stavolta Elephone ha deciso di ispirarsi allo Xiaomi Mi Mix con il suo design privo di cornici.

Vi avevamo preannunciato che la parola d'ordine per gli smartphone 2017 sarebbe stata "dual-cam" ed ecco che Ulefone ci prova con il suo Ulefone Gemini Pro, un device top di gamma con tante ottime caratteristiche tra cui spicca la doppia fotocamera da 13 megapixel nella parte posteriore. Un device di fascia alta che viene venduto a un prezzo di listino di 299 dollari che con codici sconto scende fino a 259 dollari (anche se già si vede in offerta su Gearbest a 223 euro). Andiamo a vederlo nella nostra recensione completa.

Link per l'acquisto

Nella giornata Ulefone ha presentato il suo nuovo flagship, Ulefone Gemini Pro, già incontrato dalla nostra redazione a al MWC di Barcellona. Le specifiche tecniche precedenti vengono tutte confermate, con Helio X27 e setup a doppia fotocamera.

Fratello maggiore dell'Ulefone Gemini che abbiamo recensito qualche tempo fa, Ulefone Gemini Pro è fatto di tutt'altra pasta: già al MWC abbiamo potuto saggiare la bontà della doppia fotocamera con sensore Sony IMX258 da 13 Megapixel, con cui finalmente ottenere un vero effetto Bokeh, e non uno "finto" come sul fratello minore.

La scheda tecnica di Ulefone Gemini è da top di gamma: processore deca-core MediaTek Helio X27 con un clock a 2.6GHz, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. Lo schermo IPS da 5.5" con risoluzione Full-HD è protetto da un vetro Corning Gorilla Glass 3, e sulla parte frontale troviamo anche una fotocamera da 13 Megapixel con un flash LED per avere selfie perfetti.

 

 

 

 

 

 

 

 

A cosa serve questo hardware se non si arriva alla fine della giornata? Una generosa batteria da 3680 mAh con il supporto alla ricarica rapida Pump Express+ di MediaTek garantisce tutta l'autonomia di cui si ha bisogno, e una ricarica di emergenza in pochi minuti può garantire il funzionamento del dispositivo per ore.

Ulefone Gemini Pro avrà a bordo Android 7.1.1 "out of the box" e sarà disponibile nelle colorazioni Black e Red, come potete notare dalle fotografie. Non sappiamo ancora il prezzo finale, ma Ulefone lancerà una promozione in cui sarà possibile acquistare il nuovo Gemini Pro ad 1$, ovviamente per pochissimi fortunati. I preordini cominceranno dal 31 Maggio, con le prime spedizioni previste per il 5 Giugno. 

 

http://ulefone.com/products/geminipro/features.html

Meizu nella giornata di oggi ha presentato un nuovo dispositivo, Meizu 5C, destinato principalmente all'utenza internazionale. Tra le sue caratteristiche spicca infatti la presenza della banda 20 LTE, indispensabile per un corretto funzionamento dei dispositivi con i vari operatori telefonici presenti in Europa.

La casa presenta il dispositivo come un prodotto mid-range, ma a noi piace dissentire: la scheda tecnica di questo Meizu 5C è tutto fuorchè di fascia media, e noi lo piazziamo direttamente nella fascia bassa.

I materiali utilizzati sono plastici, quindi niente metallo, alluminio o vetro. La scheda tecnica tradisce la sua natura di base gamma: schermo 5" con risoluzione HD, 2GB RAM e 16GB di memoria interna (espandibile), processore quad-core a 1.3GHz, probabilmente il MediaTek MT6737.

Di interessante c'è la presenza della Flyme 6, la banda 20 LTE come già accennato, ed un sistema di "intelligenza artificiale" che regola il carico di risorse durante il nostro utilizzo per velocizzare quelle che sono le operazioni che eseguiamo più spesso.

La batteria è da 3000 mAh, che dovrebbe garantire almeno una giornata di utilizzo davvero intenso. La fotocamera principale è una 8 Megapixel con apertura f/2.0, lente a 4 elementi e tecnologia ISP. La fotocamera frontale è da 5 Megapixel.

Meizu M5c Flyme 6 Mobile Leaked

Meizu M5c Flyme 6 Mobile Leaked

Meizu M5c Flyme 6 Mobile Leaked

Meizu M5c Flyme 6 Mobile Leaked

Meizu M5c Leaks Mobile Android Flyme 6

Come potete vedere dalle immagini, la proposta di Meizu si presenta in 5 colorazioni davvero accattivanti: Blue, Pink, Gold, Black e Red. Rimanete sintonizzati per avere maggiori info su prezzo e disponibilità di questo Meizu 5C.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il prossimo phablet dalle grandi dimensioni, lo Xiaomi Mi Max 2, sembra che avrà una batteria ancora più capiente del suo predecessore. Secondo gli ultimi rumour, lo smartphone potrebbe avere in dotazione una batteria da ben 5350 mAh.

Link per l'acquisto

Sono previste due varianti dotate di differenti processori, proprio come per il Mi Max. Una versione avrà lo Snapdragon 626, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. La versione "Prime" o "High Edition" potrebbe montare uno Snapdragon 660, 6GB di RAM e 128GB di storage.
Considerando che alla presentazione dello Snapdragon 660 Qualcomm ha precisato che le spedizioni del nuovissimo processore di fascia media arriveranno intorno alla fine di Giugno, potremo rientrare con la tempestica. Se si farà una versione "Prime", non aspettatevi una disponibilità concreta prima del mese di Luglio!

Caratteristiche principali

CPU:Qualcomm Snapdragon 625 Octa Core 2.0GHz

GPU:Adreno 506 650MHz

MIUI 8 based on Android 7.1 OS

4GB RAM, 64GB ROM, expandable memory up to 128GB with microSD

Dual SIM (Micro + Nano / microSD),dual standby

5.0MP front camera, 12.0MP Sony IMX386 back camera with flashlight and auto focus

Large battery 5300mAh built-in

Support 4G LTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, GPS + GLONASS,touch ID,Miracast,fast charge QC3.0,IR remote control,Type-C

Networking:

2G:GSM B2/B3/B5/B8,CDMA BC0

3G:WCDMA B1/B2/B5/B8,TD-SCDMA B34/B39

4G:FDD-LTE B1/B3/B5/B7/B8, TDD-LTE B38/B39/B40/B41

geekbuyingcut

Link per l'acquisto

Andiamo subito ad analizzare in dettaglio nella nostra recensione completa UMIDIGI C Note, primo smartphone da 5.5" pollici per la fascia bassa prodotto da UMIDIGI in seguito al cambio di nome, precedentemente UMI. Un Deja vu persistente, che sà di già visto, sia per la scheda tecnica che per fattore forma e materiali utilizzati. Costa poco, questo è certo, ma per il resto come si comporta? Scopriamolo insieme nella nostra dettagliata recensione!

Link per l'acquisto

VIDEO RECENSIONE

CONFEZIONE

UMIDIGI C Note arriva in una bella confezione colorata e accattivante, di colore bianco con il fondo blu, dove sul lato superiore sono scritte tutte le caratteristiche principali dello smartphone. Aprendo la confezione troviamo al suo interno il terminale, manualistica, pellicola in plastica, graffetta per estrarre il carrellino contenente due nano SIM ( o una nano SIM e una scheda microSD), cavo dati in colorazione rossa, caricabatterie da 5V/1A (UMIDIGI...) e una sempre gradita cover in silicone trasparente  che si adatta perfettamente allo smartphone.

DESIGN

Come dal titolo, UMIDIGI C Note dà una forte sensazione di Deja vu, specialmente per il design. Sembra il fratello minore di UMIDIGI Z/Z Pro, con lo chassis praticamente identico. Davanti l'ispirazione è Meizu, dietro invece è iPhone, anche se qui la back cover è in metallo e non in alluminio. Il modulo fotocamera da 13 Megapixel è lievemente sporgente, in colorazione nera. Per il resto nulla da dire sulle linee del telefono: tondeggianti sul display, con uno scalino tra schermo e corpo che su tutto il frame laterale ha una doppia lavorazione CNC stondata. Nella parte superiore e inferiore sulla back cover troviamo due bande di plastica che aiutano la ricezione per le antenne Wi-Fi e telefoniche.

SCHEDA TECNICA

UMIDIGI C Note è un dispositivo di fascia bassa, con alcune caratteristiche interessanti. Di seguito riportiamo la scheda tecnica per intero:

  • Display: 5.5" Full HD (1920 x 1080 pixels) IPS
  • SoC: MediaTek MT6737T con clock a 1.5GHz
  • GPU: Mali T720
  • RAM: 3GB
  • ROM: 32GB
  • Fotocamera posteriore: Samsung S5K3L8  da 13 Megapixel con doppio Flash Led
  • Fotocamera frontale: 5 Megapixel
  • Batteria: 3800 mAh
  • Sistema Operativo: Nougat 7.0 con leggera personalizzazione da parte di UMI
  • Dual SIM: Sì, doppia Nano SIM o in alternativa Nano SIM + microSD
  • Sensore d'impronte capacitivo posto frontalmente
  • Led di Notifica Rosso/Verde

Sono presenti inoltre quasi tutti i sensori più rilevanti: bussola, accelerometro, giroscopio, sensore di luminosità e prossimità, nonché la Radio FM.

DISPLAY

Nonostante sia un dispositivo di fascia bassa, il display di UMIDIGI C Note è una spanna sopra la concorrenza. Il pannello da 5.5" si comprta bene, ha un buon trattamento oleofobico ed è protetto da un vetro Dragontrail, avversario commerciale dei più famosi Gorilla Glass. E' lo stesso utilizzato per Umi Z, quindi un display di fascia media in un prodotto di fascia bassa è un dato non irrilevante. Copre il 95% del gamut NTSC ed è curvato 2.5D, così da risultare esteticamente più piacevole da guardare ed utilizzare. Multi-Touch a 5 tocchi promosso, durante la scrittura o il gaming non si rilevano anomalie.

GPS E RETI

Buona la ricezione telefonica, ma siamo solo di un pelino al di sopra della sufficienza. Quando il segnale è forte non ci sono problemi: 4G che sfrutta tutta la potenza del modem, con download fino a 100 MBit in download e 40 MBit in upload. Anche per il Wi-Fi nulla da dichiarare, purtroppo non sfrutta il nuovo standard AC e non è dual Band. L'audio è terribile, sia in capsula auricolare che in vivavoce: è difficile sentire il nostro interlocutore anche con il volume al massimo e in un ambiente tranquillo, senza brusio o rumore in sottofondo. Anche dall'altro lato, dalla parte del ricevente, la situazione non migliora: l'audio è ovattato e concludere una lunga telefonata senza dover ripetere spesso ciò che diciamo è davvero un'impresa. La banda 20 c'è!

Nulla da segnalare invece per il GPS: fixa in pochi secondi il segnale del satellite, ottima la navigazione con Google Maps e grazie alla bussola anche la navigazione a piedi non è un problema.

SOFTWARE

 UMIDIGI C Note viene inviato con a bordo Android Nougat 7.0. Durante il periodo di prova ho ricevuto anche un aggiornamento, datato 10 Maggio 2017. Ho fatto l'aggiornamento subito dopo aver effettuato l'unboxing, quindi non posso fare un paragone con il software precedente. 

Il sistema si muove bene, con gli ovvi limiti che la piattaforma hardware ha: non è un problema di RAM, in quanto con 3GB abbiamo tutto lo spazio memoria di cui abbiamo bisogno per i nostri applicativi e il sistema operativo. C'è una lentezza generale nell'effettuare tutte le azioni, dalla navigazione tra le schermate all'apertura di app e giochi, anche se una volta aperte poi si muovono più che bene. Il MediaTek MT6737T rimane comunque un processore di fascia bassa, anche se sono rimasto piacevolmente sopreso dalla sua implementazione sullo Zopo Hero 2, per cui non credo che i problemi siano due: Nougat e/o l'ottimizzazione fatta da UMIDIGI. Forse la colpa è divisa equamente tra entrambi i fattori.

Per un utente avanzato con un uso multitasking pesante, il sistema non è l'ideale: rallentamenti, incertezze, alcuni Force Close (chiusura forzata, NdR) di applicazioni ci sono. E sono fastidiosi. In particolar modo se lasciamo il telefono per troppo tempo inattivo o all'accensione, il caricamento di tutte le app e l'aggiornamento di notifiche push e dati mette sotto sforzo l'intero sistema, nella sua stabilità. C'è bisogno ancora di qualche ottimizzazione software da parte di UMIDIGI, per cui speriamo che il supporto software invii almeno un altro aggiornamento OTA.

Per il resto il sistema si muove come ci aspettiamo da un dispositivo di fascia medio-bassa: utilizzabile, ma con parsimonia. Per navigare sul web e dare un'occhiata ai nostri social preferiti (Instagram, Facebook, Snapchat) va più che bene. Il grande schermo da 5.5" con risoluzione Full HD consente di fruire ampiamente di contenuti multimediali, e c'è tanto spazio per leggere documenti/email/articoli che ci interessano. 

Poche ma buone le implementazioni smart da parte di UMIDIGI. Nelle impostazioni troviamo infatti "Intelligent Assistant", un menù non tradotto in lingua italiana da cui possiamo impostare alcune opzioni che ci facilitano la vita. Smart Wake consente di risvegliare il dispositivo con un doppio tocco, utilissima funzionalità. Possiamo decidere se utilizzare solo i tasti fisici (non retroilluminati...UMIDIGI...!) oppure i tasti di navigazione a schermo, così come invertire le funzionalità dei tasti Back e Menu. C'è anche la possibilità di impostare alcuni profili da attivare durante l'utilizzo: Intelligente, Maratona, Sonno o personalizzarlo come più ci pare. 

Infine una menzione speciale: nella ROM è integrata un'app che potete trovare anche sul Play Store chiamata DuraSpeed. Essenzialmente quello che fa è garantire una maggiore priorità (e risorse) alle applicazioni in primo piano, cercando di renderle più reattive. Al contempo possiamo scegliere quali applicazioni mettere " a dormire" durante il nostro utilizzo, magari quelle che non utilizziamo spesso. Siamo lontani però dalla modalità Stamina di Sony o Doze integrato in Android: durante il mio utilizzo non ho percepito vantaggi tangibili, né in termini di utilizzo app né di risparmio batteria.

BENCHMARK

UMIDIGI C Note ottiene un punteggio di 35167 punti su AnTuTu. Su GeekBench invece ottiene 652 punti in Single-Core, e 1560 punti in Multi-Core

BATTERIA

La batteria da 3800 mAh mi ha deluso profondamente: abituato alla 4100 mAh e all'ottima gestione delle risorse della MIUI del mio Redmi 4X, mi sono reso conto che purtroppo questo UMIDIGI non regge il paragone. Dubitavo anche che la batteria fosse effettivamente da 3800 mAh, ma con un tester ho constatato che il problema non è la batteria in sè. Il processore che ha la tendenza a scaldare e la mancata ottimizzazione software minano la durata della batteria. 
Con il nostro test in una giornata stress* UMIDIGI C Note ci ha portato a sera, ma con un margine davvero risicato, con poco più di 4 ore di schermo. Inconcepibile poi, a nostro avviso, la presenza di un caricatore 5V/1A: servono oltre 4 ore a schermo acceso per ricaricare il terminale. Siamo nel 2017, un 5V/2A almeno è d'obbligo!

*Giornata stress dalle 8 del mattino continuamente con connessione 4G e WiFi attiva in mobilità, cambio celle continuo, wearable sempre collegato (Android Wear), ascolto per circa 2 ore di musica attraverso auricolari Bluetooth, una ventina di minuti di navigazione con Google Maps, utilizzo come Hotspot con portatile per circa un'ora.

GAMING

Con titoli 3D come Nova: Legacy UMIDIGI C Note non se la cava male, riuscendo ad ottenere framerate alti nonostante il display Full HD. Non possiamo pretendere lo stesso da giochi più impegnativi, come ad esempio Real Racing. Il processore ha la tendenza a scaldare dopo un pò di utilizzo, e lo speaker posto sul lato inferiore significa che spesso ci troveremo a coprirlo con la mano durante le sessioni di gioco.

FOTOCAMERA

Il comparto fotografico è da 6 pieno, ma non si va oltre. L'interfaccia fotografica è davvero scarna, inoltre alcune scelte fanno storcere il naso: è possibile scegliere una scena con la fotocamera frontale ma non con quella principale. Buone le foto in diurna con il sensore Samsung S5K3L8 da 13 Megapixel, che è montato su smartphone molto più blasonati (Moto Z, Sony Xperia Z5), mentre di sera la situazione peggiora drasticamente: iso alti, micromosso che diventa MACROmosso, tanto rumore digitale per compensare la scarsa luminosità ambientale. Molte delle foto scattate anche con buone condizioni di luce con la fotocamera frontale sono fuori fuoco o mosse. Se la fotocamera è la stessa di UMI Z, ci aspettavamo una maggiore attenzione sul comparto fotografico.

CONCLUSIONI

UMIDIGI C Note è un dispositivo di fascia bassa con alcune caratteristiche da fascia media. Il display da 5.5" con risoluzione Full-HD è davvero ottimo per questa fascia di prezzo, la qualità costruttiva in generale lo rende un dispositivo solido ed anche esteticamente piacevole, ma è una vittoria facile quando si prende spunto da due produttori come Meizu e Apple.  Se UMIDIGI avesse pensato ad un processore diverso, come un Helio X10/P10 o superiore e ad una ottimizzazione meno superficiale, l'avremmo consigliato senza remora.

Purtroppo i dolori ci sono: batteria realmente capiente, ma sfruttata male causa software/processore. Sensore fotografico dalle buone capacità, ma anche qui non usato in tutto il suo potenziale. Lag, incertezze e pause durante l'utilizzo multitasking spinto, oltre ad un generale torpore che si percepisce non solo sulla scocca in metallo, ma anche sul display.

Un'occasione mancata per UMIDIGI, dato che il design riprende pienamente quello di UMI Z. Del suo top di gamma però non c'è nulla, o quasi, a parte la somiglianza estetica. Un'altra nota positiva è il prezzo: se siete alla ricerca di un 5.5" pollici dall'ottimo schermo, con protezione DragonFly, abbastanza oleofobico e con materiali sapientemente utilizzati, per il prezzo di vendita, UMIDIGI C Note può essere un candidato da considerare validamente.

DOVE COMPRARE

UMIDIGI C Note è su GearBest a 108€:

 

 

   

 UMIDIGI C NOTE 4G Phablet 5.5 inch Android 7.0

UMIDIGI C Note

 Risultati immagini per gearbest

 

 

 

Specifiche    
Marca
UMIDIGI, UMI
Sistema Operativo
Android 7.0
Frequenza
Quad Core
CPU
MTK6737T
Frequenza CPU
1.5GHz
Tipo
Android Phone, 3G Smartphone, 4G Smartphone
Schermo    
Display
5.5 Pollici
Tipologia Display
Capacitivo
Multi-touch
Multi-touch
Risoluzione
1920*1080
Memoria    
RAM
3GB
ROM
32GB
Scheda Di Memoria
Micro SD
MicroSD Espansione Massima
256GB
Camera    
Fotocamera Frontale
5 MP
Fotocamera Posteriore
13 MP
Flash
Auto-Focus
Scatti Continui
Registrazione Video
Communicazione    
WIFI
GPS
Sì, Interno GPS
Bluetooth
Bluetooth 4.1
Rete Frequenze
WCDMA 900/2100MHz, FDD-LTE B1/B3/B7/B20, GSM 850/900/1800/1900MHz
Funzioni   
G-sensor
Sensore Di Distanza
Sensore Di Luce
NFC
Non
OTG
Riproduzione Audio
MP3/ACC/ACC+/WAV/AMR
Riproduzione Video
MP4/3GP/MPEG-4 Ecc.
Wireless AP
Google Play Mall Built-in
Identificazione Delle Impronte Digitali
Non
LED Notificazione
Altri    
Rete
Dual SIM Standby
SIM
Dual NANO Carte
Batteria Capacità (Typ.)
3800mAh
Tipo Della Batteria
Non Rimovibile
Auricolari
3.5mm
Connettività
Micro USB
Accessori
Spillo Per Rimuovere La Sim, Caricabatteria*1, Cavo, Manuale
Lingue
Inglese, Tedesco, Spagnola, Italiano, Francese, Portoghese, Russo, Tailandese, Arabo, Turca, Vietnamita, Malese, Cinese (semplificato), Cinese (Tradizionale), Ecc.

Google ha rilasciato un aggiornamento importanto che consente agli sviluppatori software di oscurare app e giochi dal Play Store a quei dispositivi privi di certificazione GMS e/o con Custom ROM/Root. Questo, tradotto in soldoni, significa che molti dei dispositivi che noi amiamo utilizzare in futuro potrebbero avere tantissime applicazioni non presenti sul Play Store di Google.

Non è allarmismo, è la realtà dei fatti: la semplice presenza di uno switch del genere sulla console per sviluppatori del Play Store indica che qualcosa sta cambiando. E, almeno per noi amanti dei telefoni cinesi, non è affatto un buon segno.
Nell'ultimo aggiornamento della Google Play Developer Console, lo strumento "magico" a disposizione degli sviluppatori software, figurano 3 opzioni di visibilità per le applicazioni caricate sul Play Store.

  • Livello 1: Nessuna esclusione (tutti possono visualizzare le app, indipendentemente dal dispositivo e dallo stato del software da cui accedono)
  • Livello 2: Esclusione dei dispositivi che non rispondono a requisiti di integrità base ( possono visualizzare e installare le app tutti i dispositivi, con esclusioni di prodotti con Custom Rom e/o Root, ovvero con un check SafetyNet negativo)
  • Livello 3: Esclusione dei dispositivi che non rispondono ai requisiti di integrità base E privi di certificazione Google (oltre al punto 2, si aggiungono tutti i terminali che non hanno la certificazione Google, che magari hanno nel sistema operativo un link diretto per scaricare i servizi Google ed il Play Store: è il caso di dispositivi Meizu, Zuk etc)

Come possiamo vedere, Google non sta attaccando direttamente i telefoni cinesi privi di certificazione (per cui ha comunque un interesse enorme nel cercare di "regolamentare" la giungla selvaggia di dispositivi Android provenienti dal Sol Levante, NdR) e che consentono, tramite vari espedienti, di poter usufruire dei servizi Google. La compagnia di Mountain View però ha letteralmente armato gli sviluppatori con un cannone (ad acqua, e tra poco vedremo perché), lasciando a loro la scelta finale.

Se infatti le app possono venire oscurate dall'interno del Play Store, usufruirne è comunque una passeggiata: basta effettuare il sideload degli APK, magari scaricandoli da siti sicuri come APKMirror, che è l'hosting d'eccellenza per tutti gli APK del Play Store, curato dalla redazione di Android Police. 

Il problema però si pone con tutti gli applicativi e giochi che richiedono l'acquisto di una licenza, e che se oscurati non potranno essere installati tramite sideload. 
Se qualche passo in più per installare i nostri applicativi preferiti non sembra una catastrofe, proviamo ad immaginare scenari alternativi. Cosa succede se regaliamo uno smartphone ad un amico o ad un parente meno avvezzo di noi ad utilizzare smartphone non pensati per il nostro mercato? Se fino ad oggi una volta installati i servizi Google e il Play Store "era fatta", da domani potrebbe non essere più così semplice.

Cosa pensate di questa mossa di Google? Giustificate questa scelta, oppure la condannate? Fateci sapere con un commento qui o su Facebook.

 

Girando per vari siti nel nostro shopping quotidiano è facile imbattersi in prodotti come Acrato D58, lampada Bluetooth multifunzione 3 in 1 dal design accattivante e ad un prezzo, per quello che viene offerto, irrisorio. La domanda che forse ci facciamo più spesso è: vale davvero la pena spendere dei soldi per prodotti del genere? Senza spoilerare totalmente la recensione posso dire che sì, dopo averla provata un prodotto del genere entra di diritto a far parte dei miei gadget tecnologici. Scopriamo insieme perché nella nostra recensione completa.

CONFEZIONE

La confezione della lampada multifunzione Acrato D58 contiene il minimo indispensabile. All'interno troviamo infatti la lampada, un manuale di istruzioni e una confezione con il cavo microUSB di colore bianco (che fa pendant con la lampada, NdR). All'interno della confezione non è presente altro. Un caricatore USB per il prodotto sarebbe stato sicuramente comodo.

DESIGN

La lampada è di forma cilindrica, completamente in plastica ma non per questo sembra un prodotto economico. Nella parte bassa la plastica è totalmente bianca ma opaca, così come sulla parte superiore dove è presente la griglia dell'altoparlante. Il corpo centrale invece è semitrasparente, con un piacevole effetto "velluto" al tatto. C'è un display che visualizza informazioni come orario, carica residua, tipo di collegamento utilizzato e inserimento della sveglia. A lato sulla sinistra troviamo anche l'ingresso per il microfono. Nella parte inferiore si trovano i comandi per gestire il player musicale e la sveglia. Infine sul corpo sono presenti ingresso AUX, microUSB (per la ricarica) e uno slot per schede di memoria TF.

FUNZIONI E CARATTERISTICHE

Acrato D58 è una lampada multifunzione 3 in 1: possiamo utilizzarla come lampada multicolore, come speaker bluetooth o come semplice orologio/sveglia. Per quanto riguarda la sua funzione principale, ovvero come lampada, basta accenderla con il pulsante posto in alto sulla griglia dello speaker. E' un pulsante touch, e ad ogni tocco attiveremo una diversa modalità. Ci sono 4 impostazioni per la luminosità della luce bianca, che tende al giallo, quindi una luce molto calda. Possiamo poi impostarla sul colore rosso o una modalità che effetta una gradazione graduale passando per 7 diversi colori. Questa modalità è molto utile per creare un pò di atmosfera, ad esempio mentre facciamo un bagno o per portarla in terrazza mentre ascoltiamo musica con gli amici.

La modalità speaker può essere utilizzata sia con la connettività Bluetooth che con una scheda di memoria TF con cui possiamo inserire la musica che preferiamo. Appena accendiamo la lampada si attiva il pairing Bluetooth: andando sul nostro smartphone o tablet possiamo effettuare il pairing del dispositivo, e una volta effettuato si collegherà automaticamente ogni volta che accendiamo la lampada. I controlli posti nella parte inferiore consentono di controllare la musica con il pulsante Pausa/Play e i due tasti per scorrere avanti o indietro tra le canzoni della nostra Playlist. L'unica pecca è che per modificare il volume dobbiamo passare per il nostro telefono e settarla direttamente da lì.

Infine possiamo utilizzare la lampada senza le sue funzioni smart, semplicemente come un orologio/sveglia. Possiamo impostare la sveglia e la data, e all'orario impostato la lampada si accenderà e comincerà a suonare alternando vari colori. Una sveglia simpatica e che mette sicuramente di buon umore.

BATTERIA E PERFOMANCE

La batteria 18650 da 2A è integrata all'interno della lampada. Possiamo caricarla in circa 3 ore collegando la lampada al computer o ad un adattatore con presa tramite il cavo microUSB in dotazione. L'autonomia solo da sveglia è di circa una giornata, mentre quella della funzione lampada dipende dall'intensità luminosa. In generale possiamo aspettarci tra le 8 e le 12 ore a seconda del tipo di utilizzo che ne facciamo. 
Sufficiente l'autonomia se utilizzate la lampada come altoparlante Bluetooth: possiamo ascoltare musica per circa 4 ore prima che la lampada si scarichi, grazie all'altoparlante da 5W integrato nella parte superiore del dispositivo.

CONCLUSIONI

La lampada multifunzione Acrato D58 è uno di quei gadget tecnologici in cui spesso ci imbattiamo mentre magari stiamo ricercando altro su noti siti di shopping online. Per poco più di 30€ possiamo portare a casa un oggetto dal design accattivante che è perfetto da utilizzare sia come lampada da comodino che da portare in giro come luce d'atmosfera e altoparlante Bluetooth. Dopo averla provata per qualche giorno, posso dire che vale tutti i soldi spesi per l'acquisto: difatti se volessimo comprare separatamente 3 gadget da utilizzare come lampada, speaker Bluetooth e svegli, spenderemmo molto di più per dei prodotti specializzati. 

Acrato D58 fa il suo dovere in tutti e tre gli amibiti, e il microfono incorporato è un plus non da poco: possiamo infatti rispondere alle chiamate o impartire comandi vocali al nostro smartphone/tablet, ad esempio richiamando l'assistente Google. Grazie al codice sconto che l'azienda ci ha gentilmente concesso in esclusiva per i lettori di Cinafoniaci.com il prezzo diventa ancora più vantaggioso, e l'acquisto di conseguenza, se siete intrigati da un prodotto del genere, e quasi obbligato. 

DOVE ACQUISTARE

La lampada multifunzione Acrato D58 è disponibile su AMAZON a questo link, al costo di 32,99€. Con il codice sconto del 15% KEIQIHSU potrete portarla a casa al prezzo di 28€.

 

Offerte dai migliori negozi online

Gearbest le offert di oggi : Vernee Mars Pro in Prevendita a 155 euro

VOYO Q101 4G Phablet 2+32GBofferta lampo €88.99http://www.gearbest.com/tablet-pcs/pp_623365.html (http://www.gearbest.com/tablet-pcs/pp_623365.html?lkid=10900678) Xiaomi Mi5s...

Gearbest Le offerte per l'estate!

Xiaomi Mi Band 2 Smart Watch for Android iOSofferta lampo...

Le offerte di oggi su Gearbest : Mi MIX 6+256GB a 462€, Xiaomi Mi Note 2 6+128 a 373 e molto altro!

Saldi Estate http://www.gearbest.com/m-promotion-active-322.html (http://www.gearbest.com/m-promotion-active-322.html?lkid=10417922) Xiaomi Mi Band 2 Smart Watch for...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi  Redmi note 4 a 126, codice sconto per Ulefone Gemini pro e tanto altro!

Xiaomi In-ear Hybrid Earphones ProCoupon:XInearS €17.79http://www.gearbest.com/earbud-headphones/pp_566702.html?wid=21 (http://www.gearbest.com/earbud-headphones/pp_566702.html?wid=21 lkid=10798977) DJI...

Le offerte di oggi su Gearbest: Xiaomi Mi6 a 382€ e Mi5 a 177€ !

Xiaomi Mi 6 Rom Global 6+64GBcoupon: Mi64GH €382.69 pezzi limitati...

Le offerte di Gearbest: Xiaomi Redmi Note 4 Global a 130€ e molto altro!

(Super Prezzo)Xiaomi Redmi Note 4 3+32GB GLOBAL VERSION Banda 20Black...

Le offerte di oggi su Gearbest: Xiaomi Redmi 4X a 96€ e  Mi5 e Mi6 in offerta

Xiaomi Mi 6 ROM Global 6+64GBcoupon: MiF4G €419.9 solo 100...

Le offerte di oggi su Gearbest: Xiaomi Redmi 4A con banda B20 a 91€, Xiaomi Redmi 4X a 97€ e molto altro!

Xiaomi Redmi 4A Globale Versione 32GB Banda 20offerta lampo €91.28http://www.gearbest.com/cell-phones/pp_617010.html?wid=4...

Oggi su Gearbest Italia tante offerte: Xiaomi Redmi 4A Global e Xiaomi Yi 2

Grandi Saldi fino al 70% per it.gearbest pezzi...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi Mi5 a 200€, Mi5s a 229€ e tanti dispositivi Xiaomi

(it.gearbest) Xiaomi M365 Folding Electric ScooterCoupon:MIScooterIT €410.77 ...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi Mi 6 in Flash Sale e tanti TV Box, Tablet ed altro

Beelink GT1 Ultimate TV Box Amlogic S912 3+32GBCoupon:GBGT1U €66.63http://www.gearbest.com/tv-box-mini-pc/pp_607542.html (http://www.gearbest.com/tv-box-mini-pc/pp_607542.html?lkid=10417922) FenMI...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi, LeEco, ZUK e tanti accessori

Jumper EZBOOK 3 Notebook Intel Apoll N3350 4+64GBCoupon:EZBOOK3IT €173.43http://www.gearbest.com/laptops/pp_607750.html (http://www.gearbest.com/laptops/pp_607750.html?lkid=10417922) VOYO...

Le offerte di oggi su Gearbest : Umi Z anche in versione PRO e tanti TV BOX

UMIDIGI Z Pro Helio X27 4+32GBCoupon:UMIDIIS €200.82http://www.gearbest.com/cell-phones/pp_613314.html?wid=11 (http://www.gearbest.com/cell-phones/pp_613314.html?wid=11 lkid=10417922) UMi Z...

Le offerte di oggi su Gearbest : Lenovo ZUK Z2 a 158€, Xiaomi Mi Pad 3 a 228€ e altro!

(it.gearbest) Xiaomi Redmi Note 4 32GB GLOBAL VERSION Banda 20...

FeiyuTech Vimble C, un interessante gimbal in offerta su CamFere

CamFere (http://www.camfere.com/motorized-gimbal-stabilizers-2237/p-d4705.html?aid=cinacam), è un negozio specializzato in videocamere, action cam,...

Le offerte di oggi su Gearbest : tantissimi Xiaomi in offerta!

(IT.gearbest) Xiaomi xiaofang Smart 1080P WiFi IP Fotocameraofferta lampo €23.71...

Le offerte di oggi su Gearbest : Redmi 4X Global a 127 euro,  speciale UMI e Teclast e altro!

Xiaomi xiaofang Smart 1080P WiFi IP Cameraofferta lampo €22.81http://www.gearbest.com/ip-cameras/pp_620813.html Xiaomi Redmi...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi Mi5 a 206 euro e tanto altro!

(prezzo Bomba)XiaoMi Mi5 64GB internazionale rom global Bianco coupon: Mi5NIT...

logocinafoniaci2

"I veri Cinafoniaci sono quelli che non si fermano ai prodotti che ci vengono imposti dal mercato e dai media convenzionali ma si documentano e cercano tutte le informazioni per riuscire ad avere la migliore tecnologia al prezzo più conveniente."

 

Articoli più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy