amazon Everbuying gearbestbarra honorbuybarra barrabanggood2

efox

 

Giuseppe

Giuseppe

Entusiasta del mondo dell'IT, della tecnologia  e soprattutto di smartphone cinesi. Il mio tempo libero si divide equalmente tra Scienza e Android nella vita virtuale, volontariato e associazionismo per il sociale nella vita reale.

Il mercato degli smartwatch si divide in due grandi categorie: dispositivi con funzioni limitate dal costo di poche decine di euro e prodotti completi per la mobilità come questo Domino DM368. Ma cosa possiamo fare esattamente con esso e quali vantaggi porta nella vita di tutti i giorni? Scopriamolo insieme con la nostra recensione.

Recensione Video



Unboxing

Confezione curata che ricorda quelle degli orologi che possiamo comprare normalmente dall'orologiaio o in gioielleria. All’interno c'è il minimo indispensabile, ma l’impatto visivo è positivo: lo smartwatch è posizionato su di un cuscino morbido ed ha una pellicola protettiva. Troviamo poi una pezzolina per pulire lo schermo (vi servirà di tanto in tanto, NdR),  manuale di istruzioni in inglese e il cavo per la ricarica USB con attacco magnetico a 4 pin: davvero scomodissimo da usare, i magneti sono poco potenti e bisogna trovare sempre la giusta “posizione” per avviare la ricarica dello smartwatch.

 

Design
Il Domino DM368 viene venduto anche da Lemfo come rebrand del Domino, nello specifico il suo modello LF16: presenta un design marcatamente sportivo, con la ghiera e la cassa totalmente in acciaio e il cinturino in silicone morbido. C'è un pulsante sul lato destro della corona e  non risulta troppo spesso o grande per un polso maschile di medie dimensioni, nonostante le dimensioni importanti. Il microfono è posto sul lato destro, sotto il pulsante fisico, mentre l’altoparlante di sistema è sul lato sinistro. Non è impermeabile ma resistente al sudore nel caso vogliate fare attività fisica come corsa o allenamenti.

Molto bello nelle sue linee, specialmente nella colorazione scura con la cassa color canna di fucile che gli dona un aspetto elegante ma che potete tranquillamente indossare tutti i giorni: peccato purtroppo che il cinturino non sia intercambiabile.

Scheda tecnica
Il Domino DM368 presenta una scheda tecnica di fascia bassa. Al suo interno troviamo un processore quad-core, Mediatek MT6580 con clock ad 1.3 GHz e 512 MB di RAM.  Il display da 1.39” è un’unità AMOLED con neri perfetti e dalla luminosità adeguata, con una risoluzione di 400x400 pixels, purtroppo poco oleofobico.

Sorprendentemente ci sono ben 8GB di memoria interna per le vostre foto/musica e applicazioni: una sorpresa gradita considerando che mediamente gli smartwatch in questa fascia di prezzo hanno una memoria di 4GB. Anche la batteria è maggiorata rispetto ad altri smartwatch simili ed anche al suo rebrand, il Lemfo LF16: qui arriviamo a ben 400mAh.
E’ presente il Bluetooth 4.0 e c’è il WiFi monobanda.

 

Sensoristica e Reti

Buona la dotazione di sensori: troviamo infatti GPS, pedometro e sensore per rilevare il battito cardiaco, abbastanza preciso ed in linea con quello di altri prodotti simili. C’è anche uno slot per inserire una scheda SIM in formato micro, ma attenzione: il telefono funziona solo in 3G, quindi niente 4G/LTE. Utile se vogliamo utilizzarlo per registrare la nostra attività fisica con app per il fitness o ricevere messaggi dai social, ma non aspettatevi una navigazione rapida.

Il pedometro sovrastima di gran lunga i passi, anche rispetto alla Mi Band 2 che tende a sovrastimarli di un 15%. Il Wifi e il Bluetooth invece si comportano bene, tenendo sempre la connessione con i vari dispositivi. Tramite il Bluetooth possiamo collegare delle cuffie, casse o utlizzando l’app WiiWear/SinWear, ricevere le notifiche dal vostro smartphone. Presente anche l’accelerometro, ma niente giroscopio o bussola.

 

Software

Iniziamo a parlare di una delle note dolenti di questo smartwatch, il software. Ho ritardato appositamente la recensione nella speranza di reperire un firmware più aggiornato, ma senza successo. Quindi alla data attuale, se decidete di comprare questo DM 368, sappiate che conterrà tutti i bug che vi stiamo elencando.

Partiamo dai pregi: lo smartwatch ha tante watchfaces per adattarsi al vostro stile, anche se alcune sono ripetitive e differiscono solo per lo sfondo diverso.

La navigazione si effettua attraverso i vari swipe sul display, con la possibilità di tornare indietro nei menù in due modi: premendo il tasto fisico posto a destra, oppure facendo un piccolo swipe in alto a sinistra sullo schermo.

Dalla Home con l’orario effettuando uno swipe verso il basso possiamo visualizzare la carica residua, e il collegamento con il telefono e la scheda SIM. Effettuando uno swipe verso sinistra si accede al menù rapido. Possiamo impostare la luminosità, le connessioni da attivare, il GPS, la modalità aereo ed anche la possibilità di attivare lo schermo con la rotazione del polso, utile per controllare l’orario.

Tornando al menù principale ed effettuando uno swipe verso destra possiamo controllare le notifiche, sia del nostro smartwatch che dal telefono. Non possiamo interagire molto con esse se non aprendo le app oppure eliminando la notifica: non c’è quindi la possibilità di rispondere direttamente ai messaggi, sia che essi provengano dal nostro smartwatch che dal nostro telefono.

La ROM è basata su Android Lollipop 5.1, pesantemente modificata per adattarsi al display circolare. Anche il menù impostazioni è differente, non completo di tutte le voci come su qualsiasi smartphone dotato di Android Lollipop. C’è il Play Store preinstallato, e possiamo registrarci immettendo i nostri dati utilizzando la tastiera presente su questo smartwatch, ma attenzione a scegliere la tastiera in inglese dato che inizialmente vi verrà proposta la tastiera in cinese.

Dall’interno del Play Store possiamo installare tutte le applicazioni che vogliamo, come Spotify, Whatsapp, Facebook, e perché no, anche Chrome. Ovviamente non vi consigliamo di utilizzare lo smartwatch per la navigazione Internet, ma se siete in situazioni d’emergenza può tornare utile. Le applicazioni preinstallate soddisfano la maggior parte delle nostre esigenze: c’è un lettore musicale, l’applicazione per poter monitorare i passi e il battito cardiaco, il browser, contatti, la possibilità di catturare immagini dal nostro smartphone (se accoppiato), il calendario, la galleria, un file manager, il meteo, Google maps e la ricerca vocale.

Proprio la ricerca vocale potrebbe essere uno dei vostri alleati più preziosi, consentendovi di effettuare ricerche senza dover necessariamente scrivere con la tastiera a schermo, scomodissima da utilizzare.

Il software utilizzato per accoppiare il nostro smartphone al Domino DM368 merita, per ora, l’Oscar per l’app più indecente del 2016, a pari merito con il software di controllo della Teclast H30 recensita qualche tempo fa.

Dal menù impostazioni cerchiamo Mobile Assistant e facciamo la scansione dal nostro telefono del QR Code per installare l’applicazione SinWear. Una volta scaricata potremo effettuare il pairing del telefono con lo smartwatch tramite Bluetooth.

Potremo così ricevere le notifiche dalle applicazioni che preferiamo, oppure scattare una foto in remoto controllando la fotocamera dal nostro smartwatch. Purtroppo il software in sé sembra davvero essere afflitto da una serie di bug che ne minano l’utilizzo. Spesso e volentieri le notifiche non vengono riportate sullo smartwatch, e la connessione, nonostante sia indicata come presente, in realtà non esiste. Inoltre L’accoppiamento Bluetooth tramite SinWear non fornisce al nostro smartwatch la connettività Internet: per far ciò dovremo fare affidamento al collegamento Wi-Fi o 3G del nostro smartwatch.

Tenendo premuto il pulsante funzione si accederà ad un menù fondamentale per navigare in alcune app dando la possibilità di visualizzare lo schermo con un frame rotondo o quadrato. Molte app con la visualizzazione a tutto tondo non avranno visibili i pulsanti di navigazione, saremo quindi costretti a cambiare la visualizzazione per poter navigare efficacemente.

C’è un piccolo trucco per abilitare la connettività Internet tramite collegamento Bluetooth, ma sarete costretti a ripetere questa tediosa operazione ogni qual volta il vostro smartwatch si riconnette al telefono, ed è la seguente (spiega la procedura). Una volta connesso il vostro DOMINO DM368 con il vostro telefono dovrete andare nelle impostazioni del vostro smartphone, Wireless e Reti, Altro, Tethering e attivare Tethering Bluetooth. Così facendo la vostra connessione dati sarà condivisa con i dispositivi bluetooth connessi. Ora andate sullo smartwatch, andate in Impostazioni, Bluetooth, tappate sullo smartphone ed abilitate “Condividi connessione dati”.
In questo modo potrete utilizzare il vostro smartwatch utilizzando la connessione sia dati che wifi del vostro smartphone per poter navigare, utilizzare servizi come Spotify o Whatsapp, geolocalizzazione a basso consumo e tanto altro.


Audio (voce e altoparlante)

L’audio non è sicuramente il punto forte di questo smartwatch. L’audio è piatto, sembra quasi di sentire uno smartphone con una decina di anni o più sulle spalle. Ovviamente non vi consigliamo di utilizzare l’altoparlante dello smartwatch per sentire la musica, ma per una chiamata di emergenza o per sentire i risultati della ricerca Google va più che bene.

Meno bene invece il comportamento del microfono durante chiamate: molto spesso l’interlocutore vi sentirà ovattato e distante, anche parlando con lo smartwatch molto vicino. Se utilizzerete lo smartwatch per fare chiamate vi consigliamo pertanto di considerare un auricolare bluetooth.


Batteria

La batteria, alla data di scrittura di questa recensione, si può riassumere in una parola: terrificante. Provenendo da Android Wear, che mi assicura quasi due giorni di autonomia con il mio uso, questo DM 368 non convince, nonostante la capienza della batteria da ben 400 mAh. Riusciamo a malapena a coprire la giornata lavorativa di 10-12 ore, e questo sfruttando solo la connessione Wi-Fi e Bluetooth con il nostro telefono.

Se osiamo di più e attiviamo la connessione 3G della nostra scheda SIM l’autonomia si attesta sulle 8-10 ore. Il problema più grande è dato dalla ROM che monta questo particolare dispositivo. A causa della mancata ottimizzazione software la maggior parte della batteria viene mangiata dal telefono in stato di riposo. Con una maggiore ottimizzazione, e quindi sperando in firmware futuri (se mai ce ne saranno, NdR), la batteria dovrebbe durare tranquillamente una intera giornata. Al momento se stacchiamo la carica alle 8 di mattina riuscirete ad arrivare alle 18-19, ma non di più: a cena quindi vi troverete con un bellissimo accessorio, e alle domande curiose dei vostri amici non potrete rispondere molto, se non mostrare sconfitti lo schermo spento del dispositivo.

Ultima nota riguardo la batteria: arrivati al 15% si attiva il risparmio energetico, che trasforma lo smartwatch in un orologio LCD: si può leggere solo l’orario. Nel caso voleste spremere la batteria fino all’ultimo goccio vi basta tener premuto il pulsante di accensione per il menù rapido e disattivare il risparmio energetico. La batteria si ricarica in circa 2 ore e mezza, anche a schermo spento.



Conclusioni

logo ok logo ko

- Sensoristica
- Display AMOLED
- 8GB di Memoria interna
-Design

- Durata batteria
- Software per smartphone
- Cinturini non intercambiabili

 Il domino DM 368 è uno smartwatch avanzato, costruito solidamente e di un’eleganza davvero unica. Purtroppo i difetti ci sono e minano tanto l’esperienza d’uso, uno su tutti la durata della batteria. Abbiamo provato personalmente a contattare l’azienda per reperire un firmware più recente ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta. La data del firmware installato risale a Novembre 2016 e se ad oggi non è disponibile alcun aggiornamento dubitiamo che nel futuro ci sarà qualsiasi cura da parte di Domino per questo DM 368. Un vero peccato perché il design e la costruzione sono ottimi, la presenza di 8GB di memoria interna si fa davvero sentire quando carichiamo la nostra intera playlist musicale senza limitarci sulla scelta. Purtroppo non è ancora il sostituto del nostro smartphone come vorremmo, ed anche per attività fisica leggera se attiviamo connessione dati e GPS con un’app per il fitness vedremo la batteria prosciugarsi molto velocemente.

Se la durata della batteria non vi spaventa allora per il prezzo a cui viene venduto rappresenta uno dei migliori smartwatch con Android a bordo. 

Dove comprare

E' possibile acquistare il DOMINO DM 368 su Gearbest con un prezzo che oscilla sulle 80-90€ : clicca qui per poter andare alla pagina del prodotto.

La MIUI 8.2 versione Global è disponibile per il download per un ampio numero di dispositivi Xiaomi: se il vostro è uno dei terminali interessati dall'aggiornamento dovreste ricevere via OTA il nuovo firmware. C'è la possibilità di scaricare manualmente l'aggiornamento e procedere al flash manuale, nel caso siate impazienti di provare le novità della nuova versione.

Questa prima fase dell'aggiornamento interessa solo alcuni terminali Xiaomi: nello specifico la MIUI 8.2 è disponibile per  Mi Max, Mi Max Prime, Mi 4i, Mi 3, Mi 4, Mi Note, Redmi 1S e Redmi Note 4G. Come possiamo notare alcuni terminali non sono proprio recenti, coloro che speravano di vedere l'aggiornamento su base Nougat rimarranno con l'amaro in bocca. La MIUI 8.2 per questi smartphone è ancora su base Android 6.0 Marshmallow. Tante le novità introdotte, anche sul fronte sicurezza: una scansione antivirus verrà effettuata ogni volta che verranno installate applicazioni al di fuori del Play Store. 

C'è anche un nuovo layout per i toggles rapidi nel menù delle notifiche e la possibilità di controllare appieno i task automatici. E' possibile anche eliminare le notifiche con uno swipe direttamente dalla lockscreen e potrete utilizzare nuovi suoni sia per le notifiche che per le chiamate. 

Un secondo rollout è previsto per il 20 Febbraio, data in cui verrà rilasciato l'aggiornamento per i seguenti dispositivi: 

  • Redmi 2,
  • Redmi 2 Prime
  • Redmi Note 3 con processore Qualcomm
  • Redmi Note 3 Special Edition
  • Redmi Note 2
  • Redmi Note Prime
  • Mi 2/2S
  • Mi 5
  • Mi 5s
  • Mi 5s Plus
  • Redmi 3/Prime
  • Redmi 3S/Prime
  • Redmi Note 4

Non si nulla riguardo l'update dei top di gamma di casa Xiaomi, come lo Xiaomi Mi Note 2 o Mi Mix. Con tutta probabilità questi riceveranno un aggiornamento futuro basato su Android 7.0 Nougat, e per questa ragione sono esclusi da questo rollout.

Davvero si stenta a credere al prossimo prodotto che verrà lanciato da Xiaomi sul mercato. Non stiamo parlando di un telefono o un prodotto smart per la casa, anche se Xiaomi ci ha abituato da tempo ad accogliere prodotti decisamente fuori dal comune. Questa volta però ha davvero superato se stessa: con una campagna di crowdfunding la compagnia sta per lanciare Turok Steinhardt Sunglasses, ovvero dei comuni occhiali da sole modello "Aviator". Quasi comuni.
xiaomi sunglasses 2 1

La qualità costruttiva degli occhiali è davvero eccezionale: le lenti sono fatte dell stesso materiale utilizzato per realizzare i visori degli astronauti. In questo modo i raggi UV sono schermati al 100%, bloccando completamente i raggi nocivi dal passare.
xiaomi sunglasses 3

Le lenti pesano solo 19 grammi e sono realizzate con Nylon polarizzato, un materiale che non solo è leggerissimo ma che è anche molto resistente agli urti e alla frammentazione. I Turok Steinhardt Sunglasses resistono ad impatti anche di una certa intensità garantendo allo stesso tempo una visione migliore, affaticando di meno la vista e bloccando la maggior parte dei raggi nocivi per i nostri occhi.

xiaomi sunglasses 6

Gli occhiali di pregevole fattura sono disponibili sulla piattaforma di crowdfunding di Xiaomi al prezzo di 199 Yuan, circa 30€ al cambio. Il frame della montatura è in colorazione Gunmetal (canna di fucile), mentre le lenti sono disponibili nelle colorazioni grigio, oro e blu.

 

AGM ha annunciato che al prossimo MWC di Barcellona presenterà due smartphone rugged con hardware da top di gamma: AGM X2 e AGM X2 Pro saranno equipaggiati con processore Snapdragon serie 8xx e con configurazioni fino a 8GB di RAM e 128 GB di ROM.

L'azienda cinese, sebbene piccola, pone una certa attenzione nella qualità dei suoi prodotti. Più di tutto, punta alla sostanza e alle esigenze di un mercato che fin'ora non è decollato anche a causa dell'offerta. Gli smartphone rugged infatti sono da sempre sinonimo di configurazioni tecniche di fascia bassa, che sacrificano processore, memoria e schermo in favore di una resistenza totale alla polvere, all'acqua e alle temperature.
AGM ha intercettato il desiderio di poter avere uno smartphone top di gamma, ma totalmente corazzato, in maniera analoga a quanto avviene da anni con Samsung e la sua serie di prodotti "Active": versioni rivisitate dei top di gamma della serie Galaxy, con certificazione militare MIL-STD-810 e protezione totale contro polvere e immersione in acqua.

AGM X2 e AGM X2 Pro puntano ancora più in alto, con prodotti rugged dotati di una scocca resistente ad urti e impatti, e proponendo un comparto tecnico eccezionale per l'offerta vista fin'ora: processore Snapdragon serie 800 (non è ancora trapelato se 820/821 o i nuovissimi Snapdragon 835), 4GB di RAM per l'X2 mentre troviamo addirittura 8GB di RAM per X2 Pro e entrambi equipaggiati con uno schermo da 5.5" S-AMOLED prodotto da Samsung con risoluzione Full-HD.
Ma la scheda tecnica non si ferma qui: tallone d'achille di molti smartphone rugged è il comparto fotografico, che qui però è davvero curato grazie alla doppia fotocamera da 16 Megapixel posteriore e alla fotocamera frontale per i selfie da 13 Megapixel. Infine la batteria: 6000 mAh per AGM X2 mentre diventa da 10000 mAh (sì, diecimila)  per AGM X2 Pro.

Non sappiamo ancora dirvi nulla riguardo disponibilità e prezzi, che però saranno in linea con i top di gamma con scheda tecnica simile. Aggiungiamo che gli smartphone sono rugged e resistenti ad urti, acqua, polvere e che sono equipaggiati con batterie con capacità dalle 2 alle 3 volte superiori agli attuali top di gamma, quindi sicuramente il prezzo lieviterà leggermente a causa di queste caretteristiche addizionali.  

 

AGM A8 e AGM X1: ecco i nomi di due smartphone rugged davvero speciali, che rappresentano una novità assoluta per il mercato. La proposta di AGM è infatti la risposta ai vostri sogni di uno smartphone rugged, resistente all’acqua e con una scheda tecnica di tutto rispetto.

Se pensiamo ad uno smartphone rugged, pensiamo a dei mattoni squadrati, pesanti e poco pratici. Dei goffi pachidermi in mezzo a gazelle dalle linee sottili ed eleganti, come l’appena recensito Elephone S7, che rispetto al Doogee T5 Lite analizzato qualche tempo fa sembra davvero provenire da un altro pianeta.

Elephone S7 è stato accolto da utenti e critica con una certa curiosità, merito principalmente per la sua estrema somiglianza con “l’altro” S7, quello di casa Samsung. Una somiglianza nel nome ma di fatto anche per l’estetica, che però lo diciamo subito, a noi non dispiace affatto.

Ispirarsi ad un design di successo è sicuramente il complimento migliore per la casa coreana, l’importante poi è che oltre all’estetica “ispirata” ci sia della sostanza a fare da contrappeso: scopriamo insieme se Elephone S7 ha mantenuto questa promossa, oppure no.

Link per l'acquisto

Nokia 6, il nuovo medio-gamma del brand storico, è un successo inaspettato: oltre 1.4 milioni di preordini e un flash-sale esaurito in un minuto. Ora il dispositivo che segna il ritorno di Nokia sulla mercato della telefonia mobile appare su Flosmall, venditore online a nostro avviso davvero affidabile, anche se al momento non è disponibile all'acquisto.

La settimana scorsa c'è stato il primo flash sale, una sorta di test per verificare l'effettivo interesse da parte degli utenti: le scorte sono volate via in un minuto. Il prossimo flash-sale è previsto per il prossimo 26 Gennaio: vi ricordiamo che al momento in Cina è possibile acquistare il terminale solo ed esclusivamente dal sito JD.com

Abbiamo contattato direttamente i responsabili di Flosmall per chiedere più informazioni, e ci hanno assicurato che dopo il Capodanno Cinese (tutt'ora in corso, NdR) la disponibilità sarà reale. Non si sono scuciti sul prezzo, che in Cina è di 1699 Yuan, circa 230€ al cambio. Vi ricordiamo la scheda tecnica dello smartphone con le sue caratteristiche:

  • Display: 5.5" IPS con risoluzione Full-HD (1920x1080 pixels), vetro 2.5D e Gorilla Glass 3
  • SoC: Octa-core Qualcomm Snapdragon 430
  • GPU: Adreno 505
  • RAM: 4GB
  • ROM: 64GB (espandibile con microSD)
  • Fotocamera: 16 Megapixel f/2.0 principale - 8 Megapixel frontale
  • Batteria: 3000 mAh
  • Android 7.0 Nougat con personalizzazioni da parte di Nokia
  • Sensore di impronte digitali
  • Dual-SIM

A giudicare dai primi hands-on il dispositivo ha un design piuttosto anonimo ma la qualità costruttiva sembra esserci tutta. Secondo voi la scheda tecnica e il brand giustificano il prezzo? Fateci sapere qui nei commenti o sulla nostra pagina Facebook.

Ecco il link diretto a Flosmall per controllare appena verrà inserito il prezzo:

flosmallLINK NOKIA 6 su FLOSMALL

Qui sotto vi inseriamo anche il video di

Per il lancio ufficiale in India, Hugo Barra ha presentato una nuova versione dello Xiaomi Redmi Note 4 equipaggiata con il potente Snapdragon 625 di Qualcomm al posto dell'usuale Helio X20.
Nominato anche come Xiaomi Redmi Note 4 versione Internazionale, è disponibile in 3 versioni : 2GB di RAM e 32 di ROM, 3GB di RAM e 32 di ROM e la più potente, 4GB di RAM e 64GB di ROM.
redmi note 4 colors
Tutte le versioni delo Xiaomi Redmi Note 4hanno però in comune il processore Qualcomm al posto del Mediatek Helio X20, la MIUI 8 su base Android Marshmallow e display da 5.5" con risoluzione Full-HD. Sono 3 le varianti cromatiche disponibili per ciascuna versione: Black, Dark Grey e Gold. La variante nera sembra davvero essere molto elegante e promettente.

Xiaomi Redmi Note 4: con lo Snapdragon 625 è tutta un'altra musica

Abbiamo già potuto saggiare all'opera lo Snapdragon 625 sullo Xiaomi Redmi 4 Pro, e ci ha convinto sia per l'esperienza d'uso che restituisce sia per l'autonomia che riesce a donare allo smartphone. Stesso discorso per Huawei Nova Plus, dispositivo che monta lo stesso SoC e per cui abbiamo avuto un'impressione decisamente positiva.
Speriamo che gli importatori paralleli rendano disponibile queste versioni in tempi brevi: con la capiente batteria da 4100 mAh, il display perfettamente utilizzabile per fruire di contenuti multimediali e i consumi ridotti e la potenza dello Snapdragon 625, potrebbe essere uno dei Best Buy dei prossimi mesi.

 

Viahttp://www.xiaomitoday.com/xiaomi-redmi-note-4-launched-in-india-with-snapdragon-625-processor/

I due flagship di casa Lenovo/ZUK, rispettivamente ZUK Z2 e Z2 Pro, hanno ricevuto in queste ore l'aggiornamento ad Android 7.0 Nougat che porta notevoli miglioramenti e la ZUI 2.5.
Lenovo ha mantenuto la promessa di aggiornare i propri terminali in tempi brevi, e così è stato. Proprio alle soglie dell'inizio del Capodanno Cinese la compagnia rilascia due corposi aggiornamenti per i suoi top di gamma del 2016, lo ZuK Z2 Pro e il fratello ZUK Z2.

Quest'ultimo in particolare, complice la sua commercializzazione in Cina e in India, gode di ottima ricezione da parte della community, tanto che molte ROM sono disponibili per poter rendere il dispositivo utilizzabile in modo più funzionale anche da noi "occidentali", senza dover combattere contro app cinesi e servizi preinstallati che non utilizzeremo mai. In particolare lo ZUK Z2 è diventato ormai un vero e proprio Best Buy assoluto, con la possibilità di portarselo a casa per meno di 160€. Seguiteci sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook per poter essere sempre aggiornati sulle offerte migliori della giornata dai migliori siti cinesi

ZUK Z2 si aggiorna con la ZUI 2.5 con un software fotocamera migliore e comandi manuali

L'interfaccia di sistema ZUI 2.5 aggiorna l'intero sistema ad Android Nougat, che apporta novità sostanziali ai due dispositivi targati ZUK. In primis una fotocamera migliorata con a disposizione controlli manuali per regolare ISO, modificare lo shutter fino a 32 secondi (anche se dubitiamo userete questo terminale per astrofotografia o light painting, ma la possibilità di divertirsi c'è NdR), bilanciamento del bianco e focus. La stabilità generale è migliorata e sono stati corretti alcuni bug della versione 2.3, migliorando anche il feedback del già eccelso tasto U-Touch.

L'aggiornamento OTA verrà reso disponibile automaticamente a coloro che utilizzano la ROM cinese ufficiale, se avete un dispositivo comprato da Gearbest o Banggood c'è il 99% di possibilità che montiate una rom modificata da loro che non supporta gli aggiornamenti OTA.
Per aggiornare non è necessario utilizzare una VPN con un indirizzo IP cinese, vi basterà effettuare la verifica per la presenza di un aggiornamento e l'OTA comparirà magicamente. Il download è di oltre 1.1GB, quindi potreste metterci un pò. Raccomandiamo di farlo al pomeriggio/sera quando in Cina è notte fonda/giorno, così da avere meno stress per i terminali ed evitare che l'aggiornamento fallisca per qualsivoglia motivo.

Vi ricordiamo inoltre che nei prossimi giorni/settimane arriverà anche Android Nougat per lo ZUK Z2 con ROM Indiana: noi di Cinafoniaci.com abbiamo realizzato una guida per voi nel caso foste curiosi di provarla e potete trovarla a questo indirizzo.

Se invece siete interessati all'acquisto e i due terminali vi incuriosiscono vi rimandiamo alle nostre recensioni su ZUK Z2 , ZUK Z2 Pro e il nostro confronto speciale in cui cerchiamo di capire quale sia il terminale migliore per voi. 

Annunciato lo scorso Novembre, Elephone P25 sembrerebbe prossimo al lancio ufficiale: Helio P25, 6GB di RAM e scocca in metallo.
Il nome del dispositivo fa il verso al SoC che monta, ovvero il Mediatek P25. Si tratta di un'evoluzione del P20, con processo di costruzione a 16nm realizzato dalla fonderia TMSC.
Interessante il supporto alle memorie LPDDR4, il che consentirà di montare memorie particolarmente veloci che fin'ora abbiamo sempre trovato nei top di gamma, e non nella fascia media.

Elephone P25: dotazione tecnica performante e scocca unibody in metallo

Il processore è un octacore e rimane come configurazione e frequenze una leggera evoluzione del P20. Ottima la dotazione di memoria RAM, con ben 6GB a disposizione dell'utente. Non sappiamo così tanta RAM sia utile al momento attuale nel panorama Android, ma certamente meglio in più che in meno.
Uno dei punti di forza di questo smartphone è sicuramente la fattura: realizzato totalmente in metallo, sarà disponibile nelle colorazioni Black e Mocha Gold. Il display è un pannello da 5.5" con risoluzione Full-HD, mentre la memoria a disposizione dell'utente è di ben 64GB.

Immagine tease di Elephone P25 mostra un sensore fotografico molto grande

In una foto trapelata oggi di questo Elephone P25 viene mostrato un render della cover posteriore, con protagonista assoluto il sensore fotografico. Lo spazio dedicato al sensore sembra essere molto grande, il che ci permette di sperare bene per la qualità del sensore fotografico.

Elephone P25 1 1024x666

 

Infatti il sensore fotografico, che al momento non sappiamo quale sia o quanti Megapixel avrà, potrebbe avvalersi di pixel più grandi per catturare maggiori quantità di luce, permettendo così di avere scatti migliori in situazioni di luminosità scarsa, vero tallone d'Achille per molti smartphone appartenenti alla fascia media del mercato.
Il terminale potrebbe essere presentato ufficialmente nei prossimi giorni, prima della fine del mese. 

Viahttp://www.gizmochina.com/2017/01/20/elephone-p25-coming-soon-6gb-ram-big-camera-sensor/

Offerte dai migliori negozi online

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi Redmi Note 4x a 174 Euro!

Lenovo ZUK Z2 internazionale Rom global 4+64GBBianco coupon:ZUKAB ...

Insta360 Air, una videocamera a 360° in meno di 4 cm e dal perso di soli 26 grammi in offerta su CamFere

Vi segnaliamo un nuovo prodotto disponibile a breve su ...

Una action cam 4K 30FPS e 1080P 60 FPS a meno di 40€ su Camfere con un codice sconto!

Vi abbiamo già parlaro di CamFere (http://www.camfere.com/sports-action-cameras-2170/p-d3976bl.html?Warehouse=DE currency=EUR aid=cinacam), un...

Le offerte di oggi su Gearbest : Redmi 4 pro e tablet con Intel Apollo Lake!

Xiaomi Redmi 4 pro 32GB internazionale rom globalGold coupon:XIREDMI €151.08...

Le offerte di oggi su Gearbest : Honor 8 e tanto altro

Raspberry Pi Model 3 B Motherboardcoupon:HDNSAD €32.04 ...

Le offerte di oggi su Gearbest : Huawei Honor 8, Xiaomi Redmi 3S e altro!

Prezzo Bomba! Huawei Honor 8 internazionale 4+64GB Banda 20Blu coupon:HuaweiS...

Le offerte di oggi su Gearbest :  Teclast Tbook 11 a 135€, Xiaomi Redmi Pro a 149€ e molto altro!

Oukitel K7000 schermo curvo 5.0 inch 16GBcoupon:K7000IT €76.97http://www.gearbest.com/cell-phones/pp_466668.html?wid=11 (http://www.shareasale.com/r.cfm?u=913446 b=573201...

UMI MAX in offerta su Amazon a 169 euro! Seguiteci su Telegram per avere il codice sconto!

UMIDIGI, lo store ufficiale di UMI su Amazon (http://www.amazon.it/s/?_encoding=UTF8 ajr=2...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi Mi5s a 250 euro e tanto altro!

I5 Plus Smart Bandcoupon:I5FR €9.05http://www.gearbest.com/smart-wristband/pp_180798.html?wid=21 (http://www.shareasale.com/r.cfm?u=913446 b=573201 m=52031...

Le offerte di oggi su Gearbest : Meizu M3s a 115 euro

Xiaomi Piston Colorful Starter Edition Earphonecoupon:PistonIT €2.71 ...

Le offerte di fine anno su Gearbest : Xiaomi Redmi 4 PRO a 131 euro e Redmi Note 3 Pro a 113 euro!

Ecco le offerte di Gearbest di fine anno! E10 Professional Slim...

Le offerte di oggi su Gearbest

Xiaomi Mi5s internazionale ROM Global 3+64GBGray coupon:NUMIIT €309.52 ...

Le offerte di oggi su Gearbest : Lenovo Zuk Z2 e Meizu M3 Note

JJRC H36 2.4GHz 4CH 6 Axis Gyro RC Quadcopter coupon:JJRCHIT...

Le offerte di oggi su Gearbest : tanti prodotti Xiaomi!

Le offerte di oggi su Gearbest Xiaomi ZMI PB810 10000mAh Mobile...

EKEN H9, una action cam 4K economica in offerta su CamFere

EKEN H9 è una action cam molto economica ma dalle...

Le offerte di oggi su Gearbest : Elephone S7, Zuk Z2 ed evento dedicato ai router

Consueto appuntamento con le offerte di Gearbest per la giornata...

Le offerte di oggi su Gearbest : Xiaomi Mi Max da 64 Gb, Zuk Z2 Pro da 128 gb e ZTE Axon 7

Consueto appuntamento con le offerte di Gearbest per la giornata...

CamFere: codici sconto e tante idee regalo per il Natale per gli appassionati di fotografia

Anche su CamFere, negozio cinese dedicato esclusivamente al mondo delle...

logocinafoniaci2

"I veri Cinafoniaci sono quelli che non si fermano ai prodotti che ci vengono imposti dal mercato e dai media convenzionali ma si documentano e cercano tutte le informazioni per riuscire ad avere la migliore tecnologia al prezzo più conveniente."

 

Articoli più letti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy